Passa ai contenuti principali

La Tormalina Gialla....e la nostra storia

A fine primavera ho fatto il mio primo corso sui Cristalli. Durante la prima lezione ci fanno scegliere una carta con raffigurato un cristallo, così per rompere il ghiaccio e parlare un po' di noi.

Io pesco la Tormalina Gialla.

Quindi da li parte la mia ricerca, entro in diversi negozi a Firenze: nulla. Dal mio spacciatore di cristalli e Dzi a Piombino: nulla. Quel povero uomo l'ha anche cercata per me per tutta l'estate senza successo.

L'altro giorno ero alla ricerca di materiale per Fiori di Loto, stavo cercando il packaging e TADAN: mi imbatto in un negozio di cristalli, mi attrae e vedo una cosa che mi serviva un quarzo di rocca biterminato (a due punte) e quindi decido che mi sarei fermata dopo aver fatto le mie commissioni per la collezione. 

Entro in questo negozio e parto dalla cosa facile: il cristallo di rocca biterminato e poi mi gioco il jolly. 
Naturalmente di primo acchito mi dice che non ce l'ha perché sono molto rare (te pareva!) Ma poi si mette a frugare tra le tormaline ed appare una piccola tormalina gialla.

Il signore era talmente contento di averla trovata che mi ha lasciato un sacco di biglietti da visita e mi ha detto che mi ricorderà sempre come la ragazza della tormalina gialla.


Proprietà della Tormalina Gialla (Dravite)
Rafforza l'impegno sociale, spingendo ad aiutare gli altri.
Migliora la capacità di identificarsi con gli altri. 
Aiuta a risolvere i i problemi familiari e a superare le situazioni di angoscia all'interno dei gruppi.
Genera una creatività di tipo semplice e pratico, migliorando le capacità manuali.
Rafforza la capacità rigenerativa delle cellule, tessuti ed organi.
Si rivela utile nei casi di tensioni croniche e nella dermatosi. 

Sarà stato il mio lavoro sulla gratitudine? Chi lo sa ma io sono molto molto felice di averla trovata, così come aver scoperto questo bellissimo negozio.


Potete trovare tantissime tormaline (forse non gialle ma tentar non nuoce) da Melina Fascino D'oriente:



Commenti

Post popolari in questo blog

I fiori di Bach e le sette categorie

Oggi vorrei parlarvi delle 7 categorie in cui s possono dividere i 38 Rimedi del Dr. Bach: Fiori per la paura Fiori per coloro che soffrono l'incertezza Fiori per l'insufficiente interesse per il presente Fiori per la solitudine Fiori per l'ipersensibilitaà alle influenze e alle idee Fiori per lo scoraggiamento o la disperazione Fiori per la preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri All'interno di ogni categoria ci sono i fiori che possono essere assimilati a questa categoria che vanno a riequilibrare le varie emozioni.
Per una panoramica sui 38 rimedi, visita la pagina dedicata sul sito BachCentre.it.

Fiori Australiani per gli animali

Gioia, eccitazione, dolore, tristezza e rabbia trovano riscontro nel mondo animale. 

Gli animali, come tutti gli essere viventi, hanno vibrazioni energetiche proprie e l’equilibrio di tale energia è fondamentale per il loro benessere. 

Le Australian Bush Flower Essences aiutano ad armonizzare i disequilibri vibrazionali che possono influire negativamente. Aiutano a elaborare gli effetti delle esperienze negative e agiscono sui modelli comportamentali che possono influire negativamente sulla qualità di vita di ogni essere vivente.
Sono particolarmente utili per ristabilire l’equilibrio naturale e favoriscono l’armonia ristabilendo la connessione con le energie positive della Natura.


Consigli d’uso:
Aggiungere 4 gocce per gli animali di piccola taglia (pesci, uccelli, criceti, conigli) e 7 gocce per gli animali di media (cani e gatti) e grande taglia (cavalli, mucche) mattino e sera.
Oggi vi perlo dei composti già pronti dell' Australian Bush Flower- Universe Pet.
AGGRESSIVE - Tendenze agg…

Candida e cistite:l’importanza dei batteri buoni

La salute intima dipende dalla presenza di batteri buoni e dall’integrità dei tessuti urinari e genitali. 
La flora batterica vaginale è composta per il 90% da batteri buoni (lattobacilli) e per il 10% da microrganismi potenzialmente patogeni (batteri, virus e candida). Quando questo rapporto varia, subentra l’infezione vaginale, che può estendersi alle vie urinarie provocando cistite.

I patogeni provocano infezione solo se incontrano un tessuto privo del primo strato di cellule superficiali più resistenti. La mucosa sottostante infatti è più debole e vulnerabile agli attacchi microbici.
La medicina ufficiale cura cistite e candida con antibiotici e antimicotici, ma spesso questo approccio aggressivo è inefficace. 
Meglio ripristinare i lattobacilli vaginali, rinforzare le mucose ed evitare i fattori che alterano queste difese.

Alcuni consigli per sconfiggere la candida:

Antibiotici: uccidono i batteri patogeni, ma anche i lattobacilli intestinali e vaginali, debilitando il sistema immuni…