Passa ai contenuti principali

Rispetto e Fiducia

Oggi vorrei parlarvi di qualcosa di diverso dalle consulenze e dai trattamenti anche se in fondo c'entra.
Ieri mi ha contattato una collega, una BFRP, per un cane, aveva bisogno di aiuto e cercava una BFRAP ed una che ci capisse qualcosa di cani.
Siamo state ora a chiacchierare su Messenger, per la gioia della mia amica Giula che era a cena con me, per venire poi al punto saliente....il cane non era stato rispettato ed aveva perso fiducia nei proprietari.
Ve la faccio breve...cane di 14 mesi, seguito dalla mia collega e da un istruttore cinofilo, come ce ne sono molti a giro, il cane dopo Pasqua ha mostrato aggressività verso la proprietaria arrivando a morderla due volte ed a minacciarla diverse volte. Questo indovinate un po' perché? Perché il signor Istruttore le aveva detto che doveva lasciargli solo un gioco ed una volta che gliel'aveva dato doveva toglierglielo, così come un premio o un osso. Il cane giustamente alla fine s'è ribellato, avrà sicuramente mandato diversi segnali prima di mordere. Il motivo per cui gli è stato detto questo? Semplice, se non lo fa il cane mostrerà possessività sulle cose e non va bene, perchè ci deve essere sempre un capo branco. Insomma la solita vecchia storia. Tanto che visto che con le buone non s'è risolto una beata fava il Sigor Istruttore ha pensato bene di voler andare avanti con l'elettrico (non è un istruttore italiano).
Ho spiegato alla mia collega che per prima cosa la signora doveva trovarsi un nuovo istruttore, seconda cosa che quando al cane gli viene data una cosa, è sua punto e basta e che nessuno di noi apprezzerebbe il fatto che ci viene tolto dil cibo dal piatto. A me se mi togli la pizza mentre sto mangiando potrei anche ucciderti e non solo morderti, se mi regali un cristallo e poi me lo togli se ti va bene ti do un cazzotto. Il cane non era stato rispettato, le era stato dato un oggetto dicendogli che era suo e poi glielo si era tolto con violenza. Il cane aveva perso fiducia nei proprietari, per cui ora appena aveva una cosa ringhiava e tentava di mordere per paura che gli venisse levato.


Signori miei questo post è per dirvi due semplici cose:

1 non fate mai al cane quello che non vorreste fosse fatto a voi
2 costruite sempre il vostro rapporto con loro che si basi su fiducia e rispetto!



Commenti

Post popolari in questo blog

I fiori di Bach e le sette categorie

Oggi vorrei parlarvi delle 7 categorie in cui s possono dividere i 38 Rimedi del Dr. Bach: Fiori per la paura Fiori per coloro che soffrono l'incertezza Fiori per l'insufficiente interesse per il presente Fiori per la solitudine Fiori per l'ipersensibilitaà alle influenze e alle idee Fiori per lo scoraggiamento o la disperazione Fiori per la preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri All'interno di ogni categoria ci sono i fiori che possono essere assimilati a questa categoria che vanno a riequilibrare le varie emozioni.
Per una panoramica sui 38 rimedi, visita la pagina dedicata sul sito BachCentre.it.

Fiori Australiani per gli animali

Gioia, eccitazione, dolore, tristezza e rabbia trovano riscontro nel mondo animale. 

Gli animali, come tutti gli essere viventi, hanno vibrazioni energetiche proprie e l’equilibrio di tale energia è fondamentale per il loro benessere. 

Le Australian Bush Flower Essences aiutano ad armonizzare i disequilibri vibrazionali che possono influire negativamente. Aiutano a elaborare gli effetti delle esperienze negative e agiscono sui modelli comportamentali che possono influire negativamente sulla qualità di vita di ogni essere vivente.
Sono particolarmente utili per ristabilire l’equilibrio naturale e favoriscono l’armonia ristabilendo la connessione con le energie positive della Natura.


Consigli d’uso:
Aggiungere 4 gocce per gli animali di piccola taglia (pesci, uccelli, criceti, conigli) e 7 gocce per gli animali di media (cani e gatti) e grande taglia (cavalli, mucche) mattino e sera.
Oggi vi perlo dei composti già pronti dell' Australian Bush Flower- Universe Pet.
AGGRESSIVE - Tendenze agg…

Candida e cistite:l’importanza dei batteri buoni

La salute intima dipende dalla presenza di batteri buoni e dall’integrità dei tessuti urinari e genitali. 
La flora batterica vaginale è composta per il 90% da batteri buoni (lattobacilli) e per il 10% da microrganismi potenzialmente patogeni (batteri, virus e candida). Quando questo rapporto varia, subentra l’infezione vaginale, che può estendersi alle vie urinarie provocando cistite.

I patogeni provocano infezione solo se incontrano un tessuto privo del primo strato di cellule superficiali più resistenti. La mucosa sottostante infatti è più debole e vulnerabile agli attacchi microbici.
La medicina ufficiale cura cistite e candida con antibiotici e antimicotici, ma spesso questo approccio aggressivo è inefficace. 
Meglio ripristinare i lattobacilli vaginali, rinforzare le mucose ed evitare i fattori che alterano queste difese.

Alcuni consigli per sconfiggere la candida:

Antibiotici: uccidono i batteri patogeni, ma anche i lattobacilli intestinali e vaginali, debilitando il sistema immuni…