Passa ai contenuti principali

La scelta dei rimedi

Perché è importante affidarsi ad un Consulente per la scelta dei rimedi e non fare il solito fai da te?



Scrivo quest'articolo perché un po' di giorni fa mi è capitato di consigliare dei fiori ad un mio amico, poi per motivi di lavoro di entrambi non ci siamo visti e quindi lui ha fatto da se, è andato in Erboristeria ed ha preso i fiori che gli avevo consigliato ed inoltre si è fatto fare un test per capire se i fiori erano corretti: Il Test Kinesiologico! Tale test si basa sul presupposto che il corpo possieda una sua saggezza istintiva, che si manifesta anche con la reazione di alcuni muscoli soggetti a un dato sforzo. Pertanto la valutazione della forza di alcuni muscoli permette di diagnosticare le carenze o eccessi di energia, ovvero delle disarmonie in grado di creare disfunzioni o malattie. 



Morale della favola ha preso dei fiori che non risultano essere della marca giusta o comunque che anche se assicuravano di essere stati prodotti con il Metodo Originale non risultavano essere efficaci ed uno è risultato non corretto al test Kinesiologico, inoltre non sono stati diluiti, quindi lui stava prendendo (non so quante gocce direttamente dalla tintura madre). 
Io sono contraria a questo tipo di test, il valore e la scelta del rimedio giusto si fanno parlando scegliendo insieme i rimedi corretti, sono contraria a non affidarsi ad erboristerie specializzate che ti preparano la boccetta pronta all'uso con i Rimedi originali o quelli certificati che usino il metodo originale. 
Gli ho regalato una boccetta con i rimedi giusti e TADAN i rimedi funzionano meglio e lui sta provando giovamento dai fiori che gli avevo consigliato.
Ve lo scrivo non perché io sia un genio o un guru ma perché è importante sempre affidarsi a professionisti, BFRP e BFRAP, che vi spiegano bene le cose, che vi fanno una consulenza a modo, che vi consigliano come e quando prendere i fiori e come farveli preparare. 
Di cialtroni e ciarlatani a questo mondo ce ne sono tanti, del fatto che i fiori non funzionino ne parlano in molti. Se dovete scegliere un professionista e dovete spendere i vostri soldi affidatevi a chi ha studiato e non solo all'amico, all'erborista accanto ecc...
Con questo consiglio vi lascio al caldo Agosto



Commenti

Post popolari in questo blog

I fiori di Bach e le sette categorie

Oggi vorrei parlarvi delle 7 categorie in cui s possono dividere i 38 Rimedi del Dr. Bach: Fiori per la paura Fiori per coloro che soffrono l'incertezza Fiori per l'insufficiente interesse per il presente Fiori per la solitudine Fiori per l'ipersensibilitaà alle influenze e alle idee Fiori per lo scoraggiamento o la disperazione Fiori per la preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri All'interno di ogni categoria ci sono i fiori che possono essere assimilati a questa categoria che vanno a riequilibrare le varie emozioni.
Per una panoramica sui 38 rimedi, visita la pagina dedicata sul sito BachCentre.it.

Fiori Australiani per gli animali

Gioia, eccitazione, dolore, tristezza e rabbia trovano riscontro nel mondo animale. 

Gli animali, come tutti gli essere viventi, hanno vibrazioni energetiche proprie e l’equilibrio di tale energia è fondamentale per il loro benessere. 

Le Australian Bush Flower Essences aiutano ad armonizzare i disequilibri vibrazionali che possono influire negativamente. Aiutano a elaborare gli effetti delle esperienze negative e agiscono sui modelli comportamentali che possono influire negativamente sulla qualità di vita di ogni essere vivente.
Sono particolarmente utili per ristabilire l’equilibrio naturale e favoriscono l’armonia ristabilendo la connessione con le energie positive della Natura.


Consigli d’uso:
Aggiungere 4 gocce per gli animali di piccola taglia (pesci, uccelli, criceti, conigli) e 7 gocce per gli animali di media (cani e gatti) e grande taglia (cavalli, mucche) mattino e sera.
Oggi vi perlo dei composti già pronti dell' Australian Bush Flower- Universe Pet.
AGGRESSIVE - Tendenze agg…

La sindrome del cane nero è una patologia che non colpisce i cani, ma bensì gli umani.

Questa malattia ha come effetto quello di guardare i cani neri in modo diverso. Se ritrovate il vostro pensiero in almeno una delle frasi seguenti, siete affetti da questa grave malattia.

I cani neri sono più pericolosiI cani neri fanno pauraI cani neri hanno più probabilità di mordereI cani neri hanno la tendenza ad essere più aggressivi

Vi rendete conto dell’assurdità di queste affermazioni?  Eppure molta, troppa gente condivide almeno una delle frasi precedenti.
RAZZISMO VERSO IL CANE NERO Fenomeno diverso da quello del cane razzista, è il razzismo degli umani nei confronti dei cani neri. Che ci crediate o no, quando porto fuori Nerone (il mio canone nero coraggioso) la gente lo guarda con sospetto e mi dice se è buono o meno. Riprendono solo a respirare quando gli dico che ha paura e che non è un pericolo. 

Pensare che il colore del pelo possa influenzare il carattere di un cane equivale a pensare che la Regina Elisabetta dorma sotto i ponti. E’ assurdo. Non c’è nessun collegamento logi…